venerdì 21 dicembre 2007

Cosa è?#2

Eccoci di nuovo...dopo mesi ritorna la grande rubrica enigmistica di losangafanclub(per la gioia di grandi e piccini bla bla bla...).
Ecco per voi un indovinello facile facile:

martedì 4 dicembre 2007

Comment quiz

Per ravvivare il blog, visto l'incalzante arrivo dei vari "aggiorna puttana" di elthalassiana memoria, ho deciso di creare una nuova rubrica:il comment quiz.
Metterò un immagine, una frase, una parola, o una serie di queste cose a caso, e voi dovrete dare un commento , serio o scherzoso.
L'autore del miglior commento, deciso da me in maniera non mediocre, dunque non democratica(anche perchè io da solo non mi posso dividere in fazioni manco volendo) vincerà un post di insulti a scelta(nel senso che insulterò per lui qualcuno di vostro s-gradimento).
Avete una settimana di tempo.
La redazione si riserva di non includere nelle persone insultabili persone non insultabili, tipo Dio o Marco Predolin per intenderci*.
Buona visione.
______________________________________________________________






COMPONIMENTO AULICO
______________________________________________________________




*è una battuta, Marco Predolin potete insultarlo.
Anzi è caldamente raccomandato insultarlo, in particolare se in coppia con Mastrota.

martedì 20 novembre 2007

Linee editoriali

Per rispondere alle ventate tradizionaliste interne alla Chiesa, la Edizioni San Paolo, fedele alla linea del dialogo con ciò che ci circonda, ha promosso un restyling del settimanale più diffuso d'Italia, Famiglia Cristiana.Dalla prossima settimana il lettore potrà scegliere tra tre diverse copertine, a seconda dei gusti personali:



-MODELLO "TRADIZIONALISTA MA NON TROPPO", per il Cattolico che non ama le novità;




-MODELLO "DON VITALIANO", per il Cattocomunista convinto;




-MODELLO "GIULIANO FERRARA", per i Teocon e i Cattolici con simpatie Sioniste;



Tra pochi mesi saranno disponibili anche le versioni "FAMIGLIA ISLAMICA MODERATA", "FAMIGLIA FEMMINISTA", "FAMIGLIA ATEA" e "FAMIGLIA ABORTISTA".
La versione "FAMIGLIA CRISTIANA COERENTE" , inserita in un primo momento tra le scelte, è stata momentaneamente soppressa dopo un indagine di mercato, l'uscita di questa versione avverrà in data da destinarsi...forse.

giovedì 8 novembre 2007

La truffa dell'informazione, dagli editti bulgari ai perenni editti sinistroidi


Ora che è morto Enzo Biagi, è tornato di moda parlare del famoso editto bulgaro di Berlusconi.
L'editto di Berlusconi, pur esistente e grave, è stato pateticamente paragonato ai tempi del ventennio.
Insomma Luttazzi e Biagi sarebbero i nuovi Matteotti, Gobetti, Gramsci.
Basta vedere la fine che hanno fatto quei personaggi e quelli di oggi per capire il livello della messinscena che si è fatta.
L'eliminazione(dagli schermi) dei personaggi scomodi è prassi della politica italiana, dalla censura della DC all"editto sanremese" del PSI(che se non ricordo male era un partito leggermente di sinistra, correggetemi se sbaglio) su Beppe Grillo negli anni 80'.
Chi crede che sia un invenzione del neo-fascista Berlusconi(provate a dire ad un vero neofascista Berlusconiano, non credo tornereste vivi a casa) è un illuso e sa di esserlo.
Per vedere quanto sia patetica l'accusa alla destra(parlamentare) di essere la sola"liberticida" basta vedere la falsa e ridicola situazione attuale:
Ecco uno schema veloce della tv italiana, divisa tra destra e sinistra(inserisco anche i personaggi "di destra" presenti all'epoca di berlusconi):

Sinistra:Guzzanti, Luttazzi, Santoro, Lerner, Marrazzo, Dandini...
Destra:Fede, Vespa, Ferrara, Socci, Bagaglino

Cosa abbiamo qui?
Gente di sinistra, filogoverativa, che pur insultando in qualsiasi modo la sinistra è sempre in prima fila a qualsiasi evento a fianco di Prodi, Veltroni D'Alema e compagnia cantante.
Gente di destr...Si, di destra, certamente....
A parte Socci(forse l'unico semiserio, dico per quelli che conoscono la sua storia e non i patetici che lo conoscono solo per due o tre puntate in tv), quella che i "comunisti"(facile scegliere a piacimento gli avversari) chiamano "destra" sono solo un accozzaglia di Berlusconiani.
Cosa hanno di destra Fede, che di politico non ha nulla ma solo un ridicolo attaccamento alla persona del Cavaliere?
E Vespa?
Una bandierina che va dove lo porta il vento;
Ferrara, l'ex-comunista ora leader  ateo dei Cattolici islamofobici tutti casa e mercato libero;
Il Bagaglino...qui stendiamo un velo pietoso a chi trova di parte la loro comicità.
Evidentemente l'equazione è stupidi=destra.
Come se i votanti di Berlusca fossero tutto il giorno davanti a maria de filippi e quelli di sinistra tutti in Chapas con i poveri, leggendo ogni tanto Gramsci.

Per vedere se veramente questi personaggi siano rappresentanti di sinistra o destra, provate ad andare in un circolo di Rifondazione e parlategli dei vari Luttazzi ecc, e poi in uno di destra(intendo da quelli seri rimasti di AN a quelli di FN o chi volete) e a parlargli di Fede, Ferrara eccetera...provate, magari anche facendo un giro su internet.

Cosa voglio dire con questo?
Che per essere corretti i sinistri dovrebbero fare la divisione sinistra-berlusconiani(aggiungiamoci baget bozzo, luttwak, mario giordano e altri pure, fate voi...).
Troppo facile vincere con quelli della "cultura della  non cultura", cari miei.

Perchè non viene rappresentata nella maniera più assoluta o quasi la destra, quella con la D maiuscola diciamo?
Perchè la sinistra libera e la finta,  moderata, psuedo, chiamatela come volete, destra berlusconiana hanno in comune una cosa che al potere, al vero potere, quello unico che gestisce l'Italia, basta e avanza:riconoscono le regole su cui si erge il potere stesso...la partitocrazia, il dibattito incentrato su due fazioni fintamente opposte tra loro, la politica va cambiata negli uomini, ma non nella forma...guai a chi tocca il presidente della repubblica, la costituzione, la repubblica stessa!
Riconoscono in poche parole che il potere possa essere criticato e cambiato attraverso le regole dettate dal potere stesso...insomma non è l'azione(exit) , l'uscita completa dal sistema il massimo grado di essere contro, ma è la "voice", la critica al sistema, che comuqnue non può essere toccato, mai.
Ogni tanto qualche edittino quando qualcuno esagera, che poi tornerà in qualche forma, al cinema al teatro, in qualche televisione privata...
E intanto dibattiti ridicoli...dibattiti sulla Chiesa dove i difensori o i rappresentanti della Chiesa sono atei ex-comunisti(Ferrara), preti comunisti o berlusconiani, preti omosessuali neo-confessi o preti con figli che si vogliono sposare, ogni tanto  qualche arcivescovo, preferibilmente schierato politicamente;
Come se a difendere Stalin chiamassi Almirante.
Guardate nella sinistra stessa quanto conta la satira, "la voce del popolo"...15 anni...prima:Prodi, Fassino, Diliberto, Rutelli, D'Alema.
Oggi:Prodi, Fassino, Diliberto, Rutelli, D'Alema...e i partiti?...cambiano di nome, si uniscono, si separano...qualcuno dirà...ma le politiche cambiano...sempre più a destra!Però, che risultati!
D'Alema e soci hanno proprio perso voti e cambiato le carte in tavola grazie alla satira e alle verità dei satiri e giornalisti di sinistra...si cagano proprio addosso!
E per ringraziarli, cosa fanno lor signori?
Presenziano alle elezioni, presenziano il campagna elettorale, ai comizi...bel modo di far capire che le cose non vanno nella sinistra.
Ma, come si dice, "l'importante è non far vincere Berlusconi"...

Detto questo...Dove è la destra?
"Non esiste...la cultura a destra non esiste..."...beh, certo che se la televisione(vituperata da sinistra) viene considerata come metro di giudizio...
Dove è, per esempio, Massimo Fini?

Dove erano i culturi della libertà di espressione quando nel 2003 il suo programma "Cyrano" era stato censurato e tagliato(non andato in onda e poi tolto...manco mandato in onda, per capirci, altro che Luttazzi Guzzanti e piagnoni cantanti)?
Come fa un governo di destra a eliminare prima della nascita un programma di uno dei maggiori esponenti della cultura di destra?
Il direttore di raidue Marano, lega nord, bloccò il programma perchè "non era gradito ad un influente politico"...
Dove erano i sinistroidi "sempre garanti delle libertà di tutti?
Evidentemente uno di destra non è degno di essere difeso.
Del resto sono tutti fascisti, o qualcosa del genere.
Dove sono in Tv i vari Massimo Blondet,Socci(si Socci...sparito dalla tv...ma non era stupido tanto?perchè farlo sparire, portava voti e consensi!), o i rappresentanti della destra extra-parlamentare estrema. i Casarin di destra, per intenderci?
Apparizioni fugaci e inesistenti, e la maggior parte delle volte per fare il fascista, l'antisemita, l'antidemocratico di turno.
In tv, badate bene, hanno difficoltà ad entrare persino personaggi non certo antidemocratici, ma comunque troppi intelligenti,o troppo veramente Cattolici, o troppo insomma di vera destra come Marcello Veneziani, Franco Cardini, Vittorio Messori...si vedono davvero poco.
Non fa comodo qualcuno che sappia reggere in contraddittorio quando si deve gettare merda alla Chiesa o quando si devono criticare i capisaldi della Repubblica, meglio farli difendere da pretuncoli ridicoli che documenti come il crimen sollecitationis forse manco gli hanno letti, magari anzi credono davvero che siano quello che dicono i vari documentari infamanti...sanno dire solo "è colpa dei Musulmani" oppure "chiediamo scusa, siamo tutti pedofili, non lo faremo più!"...

Non voglio dire che più si è contro il sistema più si ha ragione...ma, per favore, la smetta la sinistra di considerarsi la paladina della libertà e la vittima dei soprusi.
La destra, la vera destra, è libera davvero, non è schierata(e quindi non è difesa ) con nessun partito, non è servile ai politici o alla Chiesa(andata a vedere cosa dice Blondet tante volte sulla Chiesa o cosa ne pensano delle gerarchie i forum Cattolici più a destra), fà paura perchè non è contro il Berlusconi o il Prodi di turno, ma perchè è anti-sistema, è una critica globale, alla società e alla politica.
Non leccano il culo al politico di turno.
La vera destra italiana vede oltre all'Italia e non vede il mondo come uno specchio di cosa accade nel nostro paese, vede oltre la polemica politica di turno...*
Quelli più a sinistra vengono al limite zittiti, quelli di destra non parlano neanche.
Quelli di sinistra non fanno paura , con le loro polemiche finto-importanti.
Quelli di destra, evidentemente, si.


*PS:Esistono anche frange, molto minoritarie però, della sinistra che sono contro il sistema e parimenti non vengono considerate.
Parlo ad esempio dei Comunisti vecchio stampo che continuano e esaltare i vecchi grandi, tutti quanti.
E' tempo di progressismo ora...
Il fatto che i pensatori di sinistra anti-sistema siano minoritari rispetto a quelli di destra forse deriva da un motivo storico:la destra, o quello che si intende per destra, ha una tradizione molto antica, e certi pensieri(che oggi chiameremmo tradizionalismo, o conservatorismo) erano di destra quando i termini destra e sinistra manco esistevano.
Il pensiero di sinistra invece è nato ed è legato a doppio filo con la creazione dei partiti di sinistra, a partire del partito di Marx.
Ed è sui partiti che si fonda il potere, il sistema.
Anzi, il sistema su cui si fonda oggi la nostra società dal punto di vista del potere, è matrice del pensiero di sinistra.
Non a caso la creazione dei termini nasce nel parlamento della rivoluzione francese, ovvero il primo governo nato dall'illuminismo, radice del materialismo e del relativismo, quindi del comunismo...
«coloro i quali tenevano alla religione e al re si erano messi alla destra del presidente, per sfuggire alle urla, ai discorsi e alle indecenze che avevano luogo nella parte opposta a dove stava la componente più rivoluzionaria» (M. Gauchet)...
I termini destra e sinistra si può dire che nascano con la nascita della sinistra.
Tutto ciò che si intende per antico e precedente, ripeto, è definito e catalogato(con tutti i limiti che hanno le classificazioni dei pensieri) a destra.
La sinistra è per sua natura legata ai partiti e al potere, meno libera del pensiero di destra, al contrario di quel che si dice.
La sinistra e i suoi pensatori sono legati indissolubilmente alla partitocrazia,
la cultura di sinistra e i suoi pensatori per tanto tempo e oggi ancora si soprappongono al potere politico, sono anzi la stessa cosa, cosa che nella destra non è mai stata , perchè la cultura e i movimenti culturali di destra sono nati molto prima dei partiti e i movimenti di destra.
Certo anche qui sono legati al sistema, ma non in maniera diciamo "naturale".
Non a caso i grandi di destra nella cultura e l'arte da quando esistono i due termini non sono mai stati completamente assorbiti dai partiti, dal potere o dalle ideologie, sono stati sempre molto incerti, ad esempio D'Annunzio, Evola, i futuristi o anche lo stesso Gentile.
Non era il fascismo o la destra parlamentare il loro obiettivo e la loro ispirazione, non era da li che provenivano i loro maestri.
La destra parlamentare italiana peraltro, destra storica diciamo, come tale, da quando Fini ha trasformato l'unico partito di destra parlamentare in un partito moderato, non esiste più in Italia.
Non è questione di superiorità culturale quindi, è una questione storica, probabilmente.

giovedì 1 novembre 2007

Tribuna pollitica

Salve, siamo qui con un esclusiva intervista con i candidati leader alle prossime elezioni:Giuliano Ferrara per il centrodestra, Don Gallo per il centrosinistra.






Signor Ferrara, come mai il centrodestra ha scelto lei come candidato leader per le prossime elezioni?
-Il motivo vero mi sfugge.
Credo dipenda da dinamiche socio-culturali espresse dalla parte moderata destrorsa del paese entrata inevitabilente in conflitto con la decadenza dello spirito liberista ormai antiquato nei nostri tempi tanto quanto il vecchio progressismo di sinistra.
Cioè, a me hanno detto perchè parlo bene e posso prendere per il culo la gente, ma quello non è bello da dire...questa la tagli, comunque.

Siamo in diretta.
-Ma se è un intervista scritta?
Si, ma lei mi sta sul culo, quindi lo metto lo stesso.
-Ok...stavamo giusto pensando ad istituire un ministero per le politiche agronomiche...mi hanno detto che sarebbe interessato, vero?
Credo che il mercato delle arance siciliane debba essere incentivato con massicci contributi.
Ottima cosa averla scelte per le dinamiche della destra sociale italiana comunque, complimenti.
-Grazie, adoro i commenti spontanei.
Ok, passiamo ora a Don Gelmini.
-Mi scusi, non mi chiami Don.
Perchè?
-Odio le gerarchie...
Ma lei è un prete...
-No.
Cioè si, ma odio la Chiesa.
Ma se è il posto in cui opera?
-Mi ascolti...se decenni fa le dicevano che un Cattolico può essere Comunista, cosa avrebbe pensato?
Che era un deficiente, perlomeno.
-Ecco...e se io sono un deficiente, perchè tenta di trovare un senso nelle mie cose?
Beh...ma allora perchè il centrosinistra ha scelto un deficiente???
-Rutelli, Fassino, Prodi...devo continuare?
Ehm...no...credo di aver capito...torniamo a lei signor Ferrara...ma..che fa..parla al telefono?
-Mi scusi...ora chiudo subito.
Allora Ferrara, molte accuse fate al centrodestra riguardano la condotta morale.
Come può avere una coalizione che pretende di governare il paese tanti pregiudicati, processati o addirittura condannati nei seggi parlamentari?
-Guardi...innanzitutto c'è da dire che gran parte della magistratura italiana è "Rossa"...quindi le condanne e i processi molte volte valgono quello che valgono.
La maggior parte di questi reati poi sono di natura finanziaria...cosa centrano i reati finanziari con la malavita organizzata, tirata sempre fuori dai comunisti?
Poi le condanne?alla fine pochissime.
Prenda esempio da Berlusconi...processi processi...e quante condanne?nessuna.
Alla fine cosa rimane alla sinistra?
Parlare della ridicola storia dello stalliere di Arcore...per fortuna la gente non si beve queste idiozie.

Bene...direi che la risposta è stata chiara...una curiosità...chi era al telefono?per caso il cavaliere, eh?
-No.
E chi, se si può dire?
-Era Tano.

Come prego?
-A lei piacciono per caso i cavalli?
Sssi...sono dei bei animali...
-E le teste di cavallo mozzate?
Eh?

venerdì 19 ottobre 2007

La cultura nascosta

Ci sono certi libri che fanno male.
Quando la grande cultura è vittima della più bieca censura di regime.
Certe opere cadute nel dimenticatoio vanno invece rispolverate...


Armando Cossutta-Orge all'ombra della falce
Quando bottege oscure aveva un nome proprio adatto a ciò che si svolgeva là dentro...gli scenari nascosti della politica comunista alla vigilia della caduta dell'URSS.


Marguerite Yourcenar-Orgogliosamente puttana
Le storie nascoste della grande scrittrice francese.
Diceva "la libertà basta volerla"...le crediamo, le crediamo...


Cesare Cadeo-Il mio amico vibratore
Lo spettacolo a volte cela incredibili misteri sui suoi uomini di punta...amicizie insospettabili all'ombra del biscione.



PS:Questi libri non esistono...se li trovate davvero in libreria io non centro nulla!!!

lunedì 15 ottobre 2007

Vergognoso

Sul blog di Driller si è aperto acceso dibattito sulla minimucca tra il subitore Maroc e l'inutile Driller.
Cose da far accapponare la pelle...
Queste cose non devono passare sotto silenzio.

mercoledì 10 ottobre 2007

I diari della motocicletta


Dramma a sfondo psicopassionale di Walter Salles.
Ernesto Che Guevara(Roseanne Barr) viaggia in lungo e in largo per le Americhe(Mary-Kate e Ashley Olsen) alla ricerca del santo graal comunista.
Ad accompagnarlo c'è la sua motoclicletta Berta(Gino Cervi).
Un giorno, mentre il Che è fermo in un bordello di Caracas, la motocicletta, stufa dei continui tradimenti del comandante, scappa tra le lacrime, si rifugia in un mercato rionale dove a sfregio compra dei diari con immagini nazi-fasciste.
Il Che la scopre e la condanna al rogo insieme ad un bambino che ha rubato una mela in un mercato de l'Avana.

Eccezionale il cameo di Paolo Villaggio nei panni del sellino.

giovedì 4 ottobre 2007

L'homo anonimus

Si definisce "homo anonimus" il tipico codardo da blog che non si identifica nè con la sua vera identità nè con un nick preciso, e va in giro a rompere i coglioni ai blogger per bene senza dare possibilità di replica per verificare la magnificenza del proprio personaggio o del proprio blog.
Ultimo esemplare in ordine di tempo dell'homo anonimus è Uomo in ammollo, apparso dal nulla nella tagbox di LSDriller.
Tale personaggio lascia su di lui labili informazioni, nominando anche il sottoscritto come autore di una specie di psudocomplotto.
Caratteristica tipica dell'homo anonimus è l'insulto totale e le mezze parole con imprecisi riferimenti, così da aumentare su di se l'alone di mistero e mito.
Contro tali personaggi consiglio il tradizionale rimedio della nonna:palate di merda.

martedì 25 settembre 2007

V-Day 2

ù
Rettifica.
Beppe Grillo è un coglione affetto da megalomania e deliri di onnipotenza.
Vaffanculo anche a te, Beppe..

sabato 22 settembre 2007

V-Day?si!



Ora  mi hanno rotto le palle.
Su Raiuno due "becchini della difesa democrazia", il grandissimo, stralodatissimo politologo Giovanni Sartori e Eugenio Scalfari parlano di Beppe Grillo e del V-Day.
Ora, io ero scettico sul V-Day, come su tutte ste iniziative, non tanto perchè le giudichi sempre false e ipocrite, ma perchè sono inutili...gli italiani sono lobotomizzati, e ogni 5 anni si presenteranno in massa alle elezioni.
Ma stavolta no, io sto con il V-Day e con la lotta di Grillo.
Non tanto per Grillo, ma per chi è contro Grillo...questi vecchi, inutili, stantii, e soprattutto boriosi studiosi, che così come i politici si credono "una casta" intoccabile, difendono la politica italiana.
Ideologi del nulla, difensori del malgoverno, apologi della cacca.
Ora, il mitico Scalfari, come aveva fatto al TG di Raidue(viva la Rai!) Mazza, crea nebulose nubi sul futuro di chi sta con Grillo e con "l'antipolitica", nominando la parola magica...Fascismo...Scalfari fa un paragone tra la distruzione dei partiti proposta dal fascismo e quella di Grillo...Sartori, bontà sua, non è daccordo, parla di una somiglianza con il 68...
Tutti sono daccordo però:quelle di Grillo sono sono solo sciocchezze.
Non ha proposte è solo grida, solo gli ignoranti che non pensano sono con lui...quelli che pensano stanno con Bossi e Mastella, con la politica...
Sarà.
Ma sta difesa della Democrazia italiana, del sistema partitico, da parte di tutta la classe politica e degli ideologi, chiusi a riccio in difesa, mi ha fatto letteralmente girare le palle.
L'ennesima presa per il culo alla gente.
Non ho voglia di approfondire, e cmq    sono d'accordo sicuramente  su una cosa con Grillo...di mandarli tutti AFFANCULO...

giovedì 20 settembre 2007

Cosa è?


ritorna la rubrica amata da grandi e piccini, ma soprattutto dagli idioti.
Iniziamo con un quesito facile facile...

mercoledì 19 settembre 2007

Volgarità + novità

Siete dei rompicoglioni.
Cosa è sta storia che volete di nuovo losangafanclub?
Che cazzo vi credete che io stia qui a cambiare template per voi ogni volta?
Volete che torni a fare indovinelli fotomontaggi e tutte ste minchiate?
OK, vi accontento.
Però sarete anche ricoperti di MERDA.
Perchè è questo che meritate, utenti splinderiani dei miei coglioni.
Non vi meritate altro, vista la bruttezza dei vostri blog...vero LSDriller?
Cambio anche l'header...però siccome mi avete stracciato le palle lo farò in totale contrasto con lo sfondo, una cosa orrenda e antiestetica...e se vi da fastidio agli occhi CAMBIATE URL E NON ROMPETE LE PALLE CON COMMENTI DEL CAZZO...
Ok.
E' tutto per ora, ci sentiamo prossimamente, e vaffanculo.

Vostro Castruccio Castracani degli Antelminelli.

lunedì 17 settembre 2007

Le sfide dell'arte:old times special edition

Una sfida un pò insolita e inutile...mi interessa soprattutto un parere di una persona a caso...

 

Soundie


 

Crystal blue persuasion(live, una vera chicca!!!)


And special guest...drum boogie!!!

martedì 4 settembre 2007

Le sfide dell'arte:il ritorno...

Vista la pressante richiesta(di due persone), ritorno dalle blog-vacanze con il ritorno delle famose e imperscrutabili sfide dell'arte:ecco cosa vi beccate stavolta:
GIGERRRRRRRRR


VERSUS
ESCHERRRRRRRRR

mercoledì 8 agosto 2007

Augusto e lo zoo comunale

Augusto Frangipetto, sempre indaffarato alla ricerca di nuovi campi in cui prevalere, si trovava in vacanza nella città di Bisanzio.
Passeggiando per i viali alberati, all'improvviso notò un cartello scritto in turco.
Non capì cosa c'era scritto, e questo gli fece girare letteralmente i maroni.
Seguì le nefaste indicazioni del cartello e si ritrovò dopo una lunga scarpinata allo zoo comunale.
Proprio quel giorno in tale luogo c'era una festa in onore di un ricco sfondato che aveva donato allo zoo la sua ricca "collezione" di animali esotici.
Il facoltoso mecenate si chiamava Pietro Baldambembo Abdul Banana Ataturk, zio alla lontana di Robertino e discendente del rivoluzionario turco.
Questo personaggio, benvoluto da tutti in città, aveva portato grazie a 200 galere e vascelli secenteschi  un serie sterminata di rarissime specie animali esotiche, tra cui il colibrì gigante, dall'apertura alare di 3 metri, e un'Alpaca Felina, un ruminante con la faccia da gatto.
Dopo i festeggiamenti locali, Augusto tornò a casa per sfogliare un'agenda.
L'agenda dei parenti e delle loro proprietà.
A pagina 46 intravide un certo "Woodstock Parish Delano Roosvelt Frangipetto", proprietario di uno zoo itinerante fondato a Vancouver nel 1869 e ora stanziato in Thailandia, specializzato in allevamento di specie ad alta pericolosità.
Grazie all'aiuto di un boss della malavita turca, Augusto si fece recapitare per posta celere nell'ordine:Pitone Squamato del Borneo(lunghezza media 17 metri);Caimano dal ciuffo bianco(lunghezza media 50 cm, lunghezza media zanne 4 metri);Aquila principesca Hymalaiana(apertura alare 5 decametri);Varano alato delle Falkland(nessun dato fisico particolare, ma gli stavano sul cazzo i turchi);Echidna epicureo(lunghezza media punte 5 metri).
Dopo ciò, chiamò un suo parente di 94 anni, ex gerarca nazista scappato in Argentina, Hermann "El pato" Gonzales Huber Frangipetto, che insegnò agli animali le marcette tipiche del regime.
Alle 5 del mattino in punto, Augusto, laccato e placcato crisoelefantinamente, suonò al campanello del Banana.
Davanti all'assonnato magnate si presentò questa scena apocalittica:
Un enorme edificio che richiamava l'architetture del Reichstag, con tanto di vessilli con croce uncinata nei balconi, e davanti un prototipo del circo Massimo, in cui schierati a mo di quadriga c'erano dei carri trainati dagli inferociti animali, per l'occasione dopati con massiccie dosi di anabolizzanti e nandrolone.
Preso con forza da dei loschi scagnozzi incappucciati, il Banana fu piazzato al centro del campo, e davanti a lui, all'ordine di "ave o Frangipetto, sempre sia riverito il tuo Zoo di qualità superiore", furono fatti partire i carri.
I residui pezzi di pelle del Banana furono mangiati dalle bestie, ovviamente.
In seguito l'orda si precipitò allo Zoo che fu raso al suolo, non prima che il Frangipetto si proclamasse nuovo re degli Unni.

Se dovete fare degli zoo, fateli modesti, e soprattutto non con indicazioni in lingue al Frangipetto sconosciute...

venerdì 20 luglio 2007

Via col vento



Apocalittico dramma di Michael J.Fox, Ambientato nella Londra fumosa del 1934.
Rhett (Alfonso Ribeiro) è un commerciante di Piccadilly circus(Javier Bardem).
Un giorno, mentre torna verso casa, viene improvvisamente preso da una micidiale raffica di vento.
Rialzatosi, ci riprova dall'altro lato, ma niente da fare.
Dopo innumerevoli  tentativi, chiede aiuto al Mago Rossella(Alessandro Haber), che lo tramuta in una mosca.
Rhett riesce finalmente ad arrivare a casa sano e salvo...
Il film si conclude con una famosissima battuta sottotitolata:"Zzzzz,zzzzzz,zzzzz?"..."e adesso che sono una mosca...che cazzo faccio???".
Memorabile il cameo di Bill Cosby nei panni dei sottotitoli.

martedì 17 luglio 2007

Intervista col vampiro

-Allora...è pronto?cominciamo su...
-Aspetti, mi si è rotta la giugulare...
-La smetta di fare il pirla...ormai è deciso, lei deve fare questa intervista...
-Io non ho dato l'autorizzazione, sia chiaro...
-Perchè lei ha forse potestà scusi?
-Beh...in teoria si...
-La teoria se la può ficcare dove so io, se permette...qui chi decide è il popolo...
-Il popolo, sempre con sto popolo...ma chi l'ha mai visto sto popolo!
-Non si preoccupi...il popolo è una massa informe dotata di una coscienza unica...
-Ah beh, allora si che sono a posto...
-Lei non ha diritto di replica!
-E che intervista è se non ho diritto di replica?
-Lei può parlare, ma non può contraddire!
-Sono un fantoccio in pratica?
-Lo è da sempre, se è per quello...
-Si, ma preferivo i burattinai precedenti, se permette...
-Guardi che prima era anche lei un burattinaio...
-Appunto.Meglio io di voi, sicuramente!
-Ne è certo?
-Lei si dimentica chi ero io forse.
-Lo so benissimo, lo so benissimo...ma sa come si dice, i tempi passano...
-E le cose cambiano...
-Infatti...allora, cominciamo?
-Si, ma con la giugulare come facciamo?
-Sempre voglia di scherzare, eh?
-Sa, l'abitudine...
..........................................................................................................................................................

CONTINUA...

sabato 14 luglio 2007

Simpatici aforismi

-"E' brutto essere malati di mente, ma molto peggio è essere malati di gerani."
-"Quando c'è beltempo non c'è Belpietro, quando c'è brutto tempo vuol dire che c'è".
-"C'era una volta in un castello.
Poi distrussero l'entrata e la volta non c'era più."
-"Il mondo gira sempre perchè se si ferma si raffredda il sangue e muore.
Ah no, quelle sono le scimmie.
Perchè cazzo continua a girare allora?"
-"Trovata la scimmia più grande del mondo.
Verrà presto inserita nel guinnes dei primati."


venerdì 6 luglio 2007

Un mito

Esco fuori dagli schemi per inserire un articolo che non centra una mazza con il blog, ma mi pare assolutamente il caso...oggi è il compleanno del meraviglioso, impareggibile, inimitabile, antiilluminista Guido Nicheli AKA Il Cumenda AKA il Dogui AKA Giangi AKA Camillo Zampetti...
Nell'augurare altri 100 anni a questo mito vivente esorto tutti a sacrificare un illuminista in onore del Cumenda.
E non posso che concludere questo articolo dicendo..."TAAAAAC...il Cumenda mi esalta!"

venerdì 29 giugno 2007

Match point!


-Ieri sono andato a vedere una mostra di auto antiche...
-Anche io adoro le auto d'epoca!
-Ho detto che sono andato a vederle, non che le adoro...
-Ehm..il mio sogno è sempre stato quello di possedere un'Aston Martin...
-Mmm...l'ho visto ieri...
-Chi?
-Nella Pantera rosa...
-Chi hai visto nella Pantera rosa?
-Non in uno di quelli vecchi di Blake Edwards, quello nuovo...
-Ma di cosa stai parlando?
-Ah no aspetta...hai ragione, c'entra, è morto in incidente stradale...
-Chi?
-Un momento...se è morto, come hai fatto a vederlo?
-Ma di chi accidenti stai parlando?
-No...quello era James Dean, non Dean Martin...però quello della Pantera rosa era Steve Martin...
-Scusa se te lo chiedo, ma hai bevuto per caso?
-Beh, sei tu che hai cominciato...
-Ma io stavo parlando di auto d'epoca!
-Perchè James Dean quando  è morto cosa guidava, una betoniera???

sabato 19 maggio 2007

L'Amor naufragato

L'AMOR NAUFRAGATO

Tragicommedia in nove atti liberamente ispirata ad un poema di Lord Byron

Interpreti:

STRADIVARI XIII nei panni di ZULEIKA
ELTHALAS nei panni di SELIM
LSDRILLER nei panni del pascià GIAFFIR, il padre di Zuleika
CASTRUCCIO nei panni della guardia di GIAFFIR


Per facilitare l'identificazione con gli interpreti verranno usati direttamente i loro nomi.

I-INCIPIT-

Zuleika è promessa sposa di Abydos, il bey di Carasman...

Stradivari(Zuleika):Ueeee...ueeee...uffa che palle!!!
Io non voglio sposare quel troglodita becero di Abydos!
Non mi lascia il giusto spazio emotivo...io sono una troia moderna, voglio esprimermi in libertà!

II-INTERMEZZO PENITENTE-

Nella stanza di Zuleika giunge Selim, suo fratello...

Elthalas(Selim):mia cara sorellina bella...che succede, perchè piangi?
S:Oh carissimo e amatissimo fratellino mio Selim...non sai perchè piango?
E:No, cuginetta, se non me lo dici non lo so!
S:Hai ragione!che sbadata che sono, sono proprio un idiota...un idiota totale...non esiste al mondo idiota più grande di me!
E:Non preoccuparti cara sorellina, anche io sono un idiota, un idiota patentato, sono sicuramente più idiota di te!
S:Come sei gentile, fratellino caro...

III-CONFESSIONE-

E:Allora sorellina bella...dimmi, cosa è che affligge il tuo candido cuor?
S.Oh mio caro fratellino...io non voglio sposare Abydos!
E'un vecchio, uno stolto che non mi consente di esprimermi, mi tarpa le ali...non lo sopporto!
E:Come ti capisco...fece lo stesso anche a me...una persona gretta e meschina, sotto tutti i punti di vista...
S:Io non lo amo Selim!
Come posso fare caro fratello?come?comeeee???

IV-CONFESSIONE 2-

E:Zuleika...o dolce Zuleika, fiore del deserto che non c'è...
quanto vorrei poterti aiutare...
S:Ti prego fallo Selim...non so come, ma fallo!
E:Avevo promesso di non dire mai nulla, l'avevo giurato...ma non posso stare zitto...devo esprimermi, devo farlo!!!
Zuleika!
Io non sono tuo fratello...io sono...tuo cugino!!!
S:Mio cugino???
Ma allora...noi possimo amarci!!!
Fuggiamo Amore mio!
E:Da quanto tempo ho atteso questo momento...ma come facciamo...come???
S:C'è un passaggio segreto nei sotterranei del castello...stanotte, alle 11, davanti alla fontana.
Fatti trovare li...amore mio!

V-FUGGONO-

S:Selim...dove sei, amore mio?
E:sono qui, amore...eccomi!
S:Finalmente...coronato il nostro sogno!
E:Andiamo Zuleika andiamo...verso la libertà d'espressione!

VI-DI NASCOSTO-

Castruccio(Guardia):Sua maestà...sua maestà...presto accorrete!
Lsdriller(Giaffir):Che succede, mio prode?
Cosa ti agita tanto?
C:Zuleika e Selim!
Li ho visti abbracciati vicino alla fontana mentre tornavo nel mio alloggio...hanno imboccato il passaggio segreto!
L:Cosa?
Non è possibile...vuoi vedere che...ha detto tutto!
Maledetto...falso e ipocrita pezzente lurido schifoso...ha parlato!
Presto!Chiama le altre guardie, e inseguiteli!
C:Cosa dobbiamo farne una volta presi?
L:Massacrate lui, riportate viva lei...

VII-IN FUGA-

S:Che bello caro Selim, che bello...finalmente!
E:Quasi quasi non mi sembra vero cara amata...ma...che succede?
Non senti anche tu delle grida e dei rumori?
S:Si caro...cosa sarà mai...oh no!
Sono le guardie di mio padre!
Ci hanno scoperti!
E:Maledetti...non gli permetterò di averti!
Fuggi Zuleika, presto!
S:No!
Mai senza di te!
E:Non capisci che non abbiamo speranze?
Almeno tu, amore mio ,salvati!
Ti prego!
S:No...nooooo!!!

VIII-MORTE-

C:Ci siamo maledetto...non hai mantenuto il patto, hai parlato...devi morire!
E:Provaci maledetto!
Venderò cara la pelle!

Castruccio molla un ceffone a Elthalas.
Elthalas muore.

C:Ahahaha!
Ecco cosa succede a chi parla e non deve parlare...e adesso tocca a Zuleika..prendetela!
Z:No, maledetto!
Piuttosto muoio anche io...insieme al mio caro...la libertà d'espressione non può essere cancellata...i nostri corpi periranno, ma non le nostre grida d'amore...addio, mondo crudele!

Zuleika si trafigge con la spada di Selim.

IX-DAVANTI AI CADAVERI-

C:Ecco a voi la vostra libertà d'espressione...per terra, tra la polvere, tra il fango quando piove, calpestata da tutti, dai viandanti, dai cavalli e dalle greggi...
L:Le loro tombe non avranno nessuna effige...censurati saranno in eterno i loro nomi, e bandita la loro memoria dalla terra...ecco la fine che faranno Selim e Zuleika!

FINE

venerdì 11 maggio 2007

Augusto e il bambino saccente

Augusto si trovava in villeggiatura nella ridente località di Poggio Amanuense, nella riviera Tarantina.
Questo luogo è famoso in quanto si svolge la famosa “festa del dagherrotipo”, cioè una manifestazione dove i collezionisti portano i loro esemplari degli antenati della moderna macchina fotografica.
Augusto non aveva dagherrotipi, ma in quanto(secondo lui) esperto di fotografia volle partecipare forzatamente al convegno che si tenne in quei giorni.
Attrazione del convegno era il giovane prodigio Ammonio Banana, lontano parente di Robertino, esperto di fama mondiale di fotografia dai tempi di Erodoto fino ai giorni nostri.
Tutti i più grandi esperti giunti a Poggio incominciarono a porre ad Ammonio una serie di difficile quesiti, e lui rispose a tutti.
Augusto, come al solito colto da raptus spocchioso, si inventò letteralmente una domanda.
Il Banana rispose lo stesso, inventando sul momento un nuovo tipo di sviluppo fotografico, ottenuto con una soluzione di potassio, zucchero e vino del Mandrolisai.
Ammonio uscì tra gli scroscianti applausi degli astanti, Augusto tra gli scroscianti insulti della sua dignità.
Ma la vendettà è un piatto da servire freddo.
Il giorno dopo Augusto si presentò alla ripresa del convegno con uno strano abito modello Sherlock Holmes e con una falso tesserino di un fantomatico “Alinari fanclub”, donatogli da una vecchia sua zia di Capri, Ernesta Tamarinda Frangipetto.
Si sedette e stette per tutta la durata del convegno ad ascoltare Ammonio Banana.
Alla fine del convegno, quando la sala cominciò a svuotarsi, si avvicinò con fare normale al Banana, con in mano una curiosa fotografia.
Arrivato sul palco, la porse al Banana.
“Mmm…strano, non ho mai visto questo animale…cosa è?”
Il Frangipetto, il cui sguardo si stava a poco a poco illuminando, rispose prontamente:
“La domanda giusta è dove è…”.
Ammonio girò la fotografia, e vide una scheda tipica di un manuale zoologico: “Esemplare di Ratto Arabico velenoso;ubicazione attuale:sconosciuta;ubicazione prossima:culo di Ammonio Banana”.
Il Banana non fece in tempo ad alzare lo sguardo verso il Frangipetto che un esemplare di suddetto Ratto, spuntato letteralmente dal nulla, gli si infilò nel deretano e incominciò a divoragli le interiora.
Augusto, con tutta calma, fotografò il tutto e diede incarico allo zio Zvonimir Frangipetto Corona di vendere il reportage per la modica cifra di 300 mila €.
I resti di Ammonio Banana, cioè un incisivo e una alluce, sono ora gelosamente custoditi dal Frangipetto in una preziosa teca crisoelefantina posta di fianco al suo water.


Non devi sapere più di quanto sappia Frangipetto.
Mai.



mercoledì 9 maggio 2007

La favola della volpe e Cesare Cadeo



C’era una volta una volpe che voleva tanto mangiare dell’uva.
Passava di li Cesare Cadeo…


-ciao bel volpacchiotto, vuoi un po’ d’ uva?tieni, ne raccolgo un grappolo per te…-


-mi hai preso per un pezzente che prendo uva toccata da te?tornatene a vendere pentole e walkman, fallito di merda-.

martedì 1 maggio 2007

Gli uccelli/Mamma ho perso l'aereo

GLI UCCELLI


Capolavoro della cinematografia mondiale firmato Alfred Hitchcock.
Nell'antica preistoria Mumumbu(Roger Moore), capo della tribù aborigena dei Bastammò, decide di esplorare gli altipiani Australiani del Caucaso.
Con se porta il generale McCullough(Sidney Poitier) e il geografo Rimby(Amedeo Nazzari).
Arrivati alle vette della catena montuosa, dopo varie peripezie, giungono in un'isola, dove incontrano uno strano animale all'epoca sconosciuto, il Koala.
L'esemplare che incontrano(Morgan Freeman) dice di essere il capo dei Koala, e li porta a visitare la loro città, Koala Town.
Mumumbu al momento di ripartire decide di portare dei Koala con se, per farli vivere tra la sua gente.
Arrivati all'accampamento però la moglie di Mumumbu(Marlene Dietrich) non gradisce la vista dei Koala, e Mumumbu è costretto a indire un referendum.
La popolazione vota a favore delle regina, e i Koala sono costretti a trasformarsi in uccelli.

Straziante immagine del mondo faunistico dell'Antica Oceania.

MAMMA HO PERSO L'AEREO

Interessante versione in chiave parodistica dell'attentato dell'11 Settembre.
Julian(Frank Langella), bambino indisponente abitante di fronte al word trade center, essendosi perso il primo schianto chiede piangente alla madre Sarah(Anna Kanakis) di rivederlo.
Grazie all'ìntervento di Tarzan(Danny Aiello) la madre riesce con una liana ad entrare al volo in un altro aereo e a farlo schiantare sull'altra torre, dopo essersi gettata con il paracadute.
Splendida l'interpretazione di Marilyn Manson nei panni del fratello di Sarah che per non scontentare il geloso cuginetto di Julian Mitch(Edward Northon) riesce a far precipitare con una cerbottana aborigena un altro aereo nel pentagono.

Da vedere in famiglia.