martedì 1 maggio 2007

Gli uccelli/Mamma ho perso l'aereo

GLI UCCELLI


Capolavoro della cinematografia mondiale firmato Alfred Hitchcock.
Nell'antica preistoria Mumumbu(Roger Moore), capo della tribù aborigena dei Bastammò, decide di esplorare gli altipiani Australiani del Caucaso.
Con se porta il generale McCullough(Sidney Poitier) e il geografo Rimby(Amedeo Nazzari).
Arrivati alle vette della catena montuosa, dopo varie peripezie, giungono in un'isola, dove incontrano uno strano animale all'epoca sconosciuto, il Koala.
L'esemplare che incontrano(Morgan Freeman) dice di essere il capo dei Koala, e li porta a visitare la loro città, Koala Town.
Mumumbu al momento di ripartire decide di portare dei Koala con se, per farli vivere tra la sua gente.
Arrivati all'accampamento però la moglie di Mumumbu(Marlene Dietrich) non gradisce la vista dei Koala, e Mumumbu è costretto a indire un referendum.
La popolazione vota a favore delle regina, e i Koala sono costretti a trasformarsi in uccelli.

Straziante immagine del mondo faunistico dell'Antica Oceania.

MAMMA HO PERSO L'AEREO

Interessante versione in chiave parodistica dell'attentato dell'11 Settembre.
Julian(Frank Langella), bambino indisponente abitante di fronte al word trade center, essendosi perso il primo schianto chiede piangente alla madre Sarah(Anna Kanakis) di rivederlo.
Grazie all'ìntervento di Tarzan(Danny Aiello) la madre riesce con una liana ad entrare al volo in un altro aereo e a farlo schiantare sull'altra torre, dopo essersi gettata con il paracadute.
Splendida l'interpretazione di Marilyn Manson nei panni del fratello di Sarah che per non scontentare il geloso cuginetto di Julian Mitch(Edward Northon) riesce a far precipitare con una cerbottana aborigena un altro aereo nel pentagono.

Da vedere in famiglia.

2 commenti:

  1. grazie di essere passato da me interessante il tuo blog

    RispondiElimina
  2. pino scotto è un mito..nella pagina di you tube c'è l'imbarazzo della scelta..perchè non fai anche i dialoghi con Pino?? hola..

    RispondiElimina