venerdì 12 marzo 2010

Spericolati si nasce, idioti pure



(flashback:qualche anno fa io e mio fratello andammo a cercare funghi in montagna, dove quei giorni erano presenti dei tori scappati da un terreno vicino.
Mio nonno ci avvertì di non scendere fino lì, noi ovviamente ce ne fregammo.
Ovviamente fummo costretti a fare il record mondiale dei duecento metri quando sentimmo dei cespugli muoversi in maniera più che sospetta...(fine flashback).

Da qualche tempo un simpaticissimo vicino di terreno ha deciso di far allegramente pascolare degli ancor più simpaticissimi buoi nei terreni adiacenti(legale o no non lo so, non chiedetemelo).
Tali suddetti buoi io non li avevo mai visti, che nella mia traduzione significa "quindi non esistono".
Prima di oggi intendo...

Quando vado nel suddetto terreno, ho due opzioni:o scendo al punto 1, e mi faccio tutta la strada fino a poco prima del punto 3 per poi tornare a piedi al punto 1 oppure, molto più comodo, salgo in macchina fino al punto 2, scendo dalla antica mulattiera e ritorno fino al punto 1 dove l'autista è risceso, senza rifarmi la strada.
La strada blu dal punto 2 fino all'1 è quella che di solito faccio e che avrei dovuto fare, quella verde è quella che sono stato costretto a fare...



Arrivato al punto 3, che sarebbe la vetta di una collina, incomincio a sentire dei rumori nei cespugli.
Su a valle avevo visto delle capre pascolando, sarà il pastore mi sono detto, però erano molto più a largo...mah.
Giro l'angolo.
Non era il pastore.
Non era un essero umano.
Era tre buoi(o tori) adulti che pascolavano allegramente, a circa dieci metri da me, per fortuna divina girati dall'altra parte.
Non so se siete pratici, ma dei buoi in pascolo non c'è tanto da fidarsi, per usare un eufemismo...sempre che fossero buoi e non tori, in quel caso amen.
Comunque, dopo aver fatto una faccia da film Fulciano incomincio a scappare letteralmente tra le sterpaglie, allontanandomi dalla famigerata mulattiera(ndr, se fossi arrivato due minuti prima probabilmente li avrei incrociati in pieno).
Preciso che se anche possa sembrare una scorciatoia, la strada che sono stato costretto a percorrere è una specie di percorso di guerra tra cespugli, rovi inaccessibili, rocce ripide e, per non farmi mancar niente, un torrente praticamente in piena.
Quando a metà strada ho incontrato un fosso pieno di ossa animali, ho incominciato a chiedermi se non fossi il protagonista inconsapevole di "Dal tramonto all'alba 4".
Simpaticissimo anche il momento in cui(nella cartina, all'incirca dove incrociano la strada verde e quella blu),  vedendo un cespuglio muoversi in maniera troppo sospetta nel luogo in cui anni prima erano scappati i tori e dove vanno tuttora a pascolare i buoi, faccio uno scatto terrificante e salto tra le rocce(ndr già coperto di graffi dappertutto, naturalmente)...
"ok, presa mano sinistra c'è, mano destra anche...".
No.
Il ramo che avevo preso nella mano sinistra era, sempre simpaticamente, STACCATO DAL TERRENO.
La mia caviglia è andata dai carabinieri per chiedere il cambio di domicilio credo.
Poi la mia intelligenza ha fatto il resto, perchè non contento, praticamente arrivato alla macchina ho tentato miseramente di trovare un varco tra rovi e torrente, e altrettanto miseramente sono dovuto tornare indietro.
L'unica cosa positiva, ho trovato un posto dove crescono funghi che prima non conoscevo.
Il fungone era vecchio e ormai mangiato dai vermi.
Degno simbolo di una indegna giornata.



6 commenti:

  1. Poteva andare peggio: tipo che dal cespuglio sbuca fuori il toro mentre contempli il fungo.
    Mai fidarsi dei bovini. Tantomeno buoi o tori.

    RispondiElimina
  2. Poteva andare peggio: tipo che dal cespuglio sbuca fuori il toro mentre contempli il fungo.
    Mai fidarsi dei bovini. Tantomeno buoi o tori.

    RispondiElimina
  3. Poteva andare ancora peggio! Tipo che tornando a casa, aprendo la porta, ti trovassi un toro ed un bue in camera.

    Mai fidarsi dei bovini. A meno che non sia la MiniMucca.

    RispondiElimina
  4. Poteva andare ancora peggio! Tipo che tornando a casa, aprendo la porta, ti trovassi un toro ed un bue in camera.

    Mai fidarsi dei bovini. A meno che non sia la MiniMucca.

    RispondiElimina